NOVITA' BEDDING PLANTS 2017.Clicca qui per visionarli

Progettazione giardini

Ristrutturare casa

Inscriviti alla Nostra Newsletter
La tua Email:

Leggi Precedenti

 
Piante da giardino

Realizzazione: siti internet Viterbo


Consigli per la coltivazione del Plumbago

 

 

Appartiene alla famiglia delle Plumbaginaceae, è originaria delle regioni temperate dell’Asia, si caratterizza per un utilizzo in aiuole o in angoli rocciosi.

Coltivazione

Si consigliano temperature medie di 16 °c con minime che non devono scendere sotto  gli 8°c.
È una specie che ha medio-alti fabbisogni nutrizionali, per questo bisogna garantire una conducibilità di 2,0 mSiemens/cm ed un pH 6.
Le fertirrigazioni  devono essere regolari durante la fase di crescita,  impiegando concime con un rapporto di 1:0,5:2 ed aggiungendo il 10% di solfato di magnesio e l’1% di chelato di ferro, naturalmente se non fossero già presenti.
Ideale per il rinvaso un terriccio con torba bionda grossolana, torba nera, pomice fine  oppure perlite, con pH 5,8-6 e 1-1,5 kg m3 di concime  complesso lenta cessione.
Predilige ambienti luminosi, i quali favoriscono una maggior compattezza della vegetazione ed una migliore qualità estetica.
Alla ripresa vegetativa, è indicato l’utilizzo di Cycocel alle dosi di 300cc/hl, distribuendo 100cc di soluzione per litro di substrato. In caso di eccessiva crescita dei steli ripetere il trattamento.
Importante è l’applicazione delle misure di prevenzione contro afidi, acari e mosca bianca intervenendo sul controllo degli adulti con: Nexter a 100cc/hl ed Applaud 40sc a 50g/hl; Plenum 100g/hl con Admiral 100g/hl; Confidor 100cc/hl insieme a Trebon 100cc/hl.
Attenzione all’eccessiva umidità del terreno che può provocare, specialmente nei mesi invernali , marciumi delle radici.

 
  Copyright 2006 - Albani Vincenzo e Ruggieri Italina s.s.a. - Via Fontanatetta 158 00053 Civitavecchia(ROMA)
P.IVA 03879631004 - C.F. 00788840080 - Tel. 0039 0766 568401 – Fax. 0039 0766 560351

Informativa estesa sui cookies